Il giornale delle Associazioni

Il giornale delle Associazioni
Il giornale delle Associazioni

martedì 13 gennaio 2015

Chiusura in rialzo per piazza affari





Piazza Affari ha chiuso in rialzo una seduta nervosa dopo le pesanti perdite subite venerdì. La volatilità potrebbe continuare a persistere fino alla prossima settimana quando sono in programma due eventi chiave per l’Eurozona: la riunione della Bce (22 gennaio), che potrebbe lanciare il quantitative easing, e le elezioni in Grecia (25 gennaio), che creano incertezza sul futuro dell’intera zona euro. A far notizia è il nuovo strappo ribassista del petrolio, scivolato ai nuovi minimi dal 2009. E così a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,94% a 18.349 punti. Nuovo tracollo per Saipem (-9,71% a 7,205 euro) che è sprofondata sui minimi dal luglio del 2004. Negli ultimi dodici mesi il titolo della controllata di Eni ha praticamente dimezzato il proprio valore a Piazza Affari. Restando nel comparto energetico Enel (-0,40% a 3,446 euro) non ha sfruttato le parole dell’Ad Francesco Starace al Financial Times. Starace ha dichiarato che la cessione delle controllate in Slovacchia e Romania potrebbe avvenire entro giugno. Seduta positiva per Atlantia (+2,79% a 20,60 euro) che, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, avrebbe allo studio l’ingresso di altri investitori nel capitale di Autostrade per l’Italia. Bene Finmeccanica (+1,76% a 7,785 euro) dopo che la delegazione della cinese Insigma è stata ricevuta dai vertici del colosso pubblico nella sede di piazza Monte Grappa. Nel settore bancario le vendite hanno colpito in modo particolare le popolari: Banco Popolare ha ceduto il 2,03% a 8,915 euro, Popolare dell’Emilia Romagna l’1,75% a 4,805 euro, Ubi Banca lo 0,74% a 5,315 euro. Pesante anche Mps che ha lasciato sul parterre il 2,60% a 0,463 euro, mentre hanno chiuso in positivo Intesa SanPaolo (+2,19% a 2,326 euro) e Unicredit (+1,18% a 4,968 euro). Positiva FCA (+2,52% a 10,17 euro) con Sergio Marchionne che ha annunciato che nel 2015 le vendite del gruppo si attesteranno a 5 milioni di unità, mentre i target per l’esercizio 2014 non sono cambiati.


Telethon Image Banner 468 x 60


4P Image Banner 468x60


Nonostante nuovi minimi del greggio, l’attesa di nuovi stimoli da parte della Banca centrale permette alle borse europee di iniziare l’ottava in territorio positivo. A Londra il Ftse100 ha chiuso piatto a 6.501,42 punti mentre l’Ibex è salito dello 0,81% a 9.797,5 punti. Guadagni superiori al punto percentuale per Cac40 (+1,18%) e Dax (+1,38%) che hanno chiuso rispettivamente a 4.228,24 e a 9.781,9 punti. In una giornata povera di indicazioni macro, in evidenza l’indice statunitense Lmci (Labor market conditions index), salito a dicembre da 5,5 a 6,1 punti. Nato ad ottobre 2014, l’indice, elaborato dalla Federal Reserve, rileva l’andamento del mercato del lavoro statunitense tramite l’analisi di 19 sottoindici.




Banner Auto Image Banner 468 x 60


Regala un Voucher - regala emozioni 468x60


www.zerosprechi.it
www.servizicral.it