Il giornale delle Associazioni

Il giornale delle Associazioni
Il giornale delle Associazioni

domenica 7 dicembre 2014

Rivalsa spiegazione




Etimologia


Rivalsa ha come origine etimologica la parola latina (ri)valere, ossia dimostrare in una nuova e diversa occasione le proprie capacità o ancora meglio "far prevalere il proprio valore". È quindi usato nel linguaggio comune solo con riferimento a un danno, presunto o reale, quale sinonimo blando e castigato del termine vendetta. Nel linguaggio tecnico giuridico il diritto di rivalsa è previsto e limitato a pochi istituti minori e molto specifici: nei contratti di assicurazione e nel diritto tributario.


Differenzacon l’ azione di regresso


Diversa è invece l'azione di regresso, che ha alla base una solidarietà passiva di più soggetti ugualmente tenuti da un medesimo adempimento nella sua interezza. L'azione di regresso e il diritto di regresso prescindono cioè dalla presenza di un danno patito e lamentato, mentre hanno a fondamento la semplice solidarietà passiva tra coobligati nei confronti di un creditore che pretende legittimamente la prestazione integralmente anche nei confronti di uno solo. Chi adempie bene adempie ma può esercitare l'azione di regresso nei confronti degli altri coobligati.


Attenzione ai valori sulle condizioni generali


Una polizza che si vuole considerare completa deve ovviamente escludere la Rivalsa da parte della compagnia. Per essere precisi le condizioni generali di assicurazioni riportano la dizione ..."..la compagnia ha facoltà di esercitare il diritto di rivalsa..". Personalmente non ho mai sentito dire di azioni specifiche da parte delle compagnie, questo non significa il limite oggettivo di una polizza senza rispetto ad una con la "rinuncia alla rivalsa"

www.zerosprechi.it
www.servizicral.it