Il giornale delle Associazioni

Il giornale delle Associazioni
Il giornale delle Associazioni

lunedì 1 dicembre 2014

Le opzioni



Opzioni

Le opzioni, a differenza dei futures, conferiscono al loro acquirente la facoltà, non l'obbligo, di acquistare o vendere il sottostante a una certa data (opzioni dette europee) oppure entro una certa data (dette americane), a un prezzo prefissato. Le opzioni call conferiscono la facoltà di acquistare, le opzioni put quella di vendere. Le caratteristiche principali sono:
  • l'attività sottostante, che può essere dei tipi più vari: merci, valute, titoli diStato, indici di borsa, tassi d'interesse ecc., ma più spesso futures;
  • il prezzo d'esercizio, detto strike price;
  • la data di scadenza;
  • il premio, che rappresenta il prezzo di acquisto del contratto e viene tipicamente versato al momento della stipula.

Nel caso di un'opzione call europea, l'acquirente alla scadenza può scegliere se:
  • esercitare il diritto di opzione, acquistando il sottostante al prezzo d'esercizio, se questo risulta inferiore al prezzo di mercato;
  • rinunciare all'acquisto, nonché al premio versato, nel caso contrario.




Analogamente, nel caso di un'opzione put l'acquirente alla scadenza può scegliere se:
esercitare il diritto di opzione, vendendo il sottostante al prezzo di esercizio, se questo risulta superiore al prezzo di mercato;
rinunciare alla vendita, nonché al premio versato, nel caso contrario.
Nel caso di opzioni americane si può esercitare il diritto di acquistare o vendere anche prima della scadenza, si lascia decorrere la scadenza se non si è interessati.
In ogni caso, l'acquirente di un'opzione rischia al più il premio mentre può andare teoricamente incontro a guadagni di notevole entità.
Ben diversa e sostanzialmente opposta la posizione del venditore. Questi incamera sicuramente il premio, ma:
  • se vende un'opzione call, si impegna inderogabilmente a vendere il sottostante al prezzo d'esercizio, e ciò accadrà proprio quando questo risulterà inferiore al prezzo di mercato (dovrà vendere "sotto costo");
  • se vende un'opzione put, si impegna inderogabilmente ad acquistare il sottostante al prezzo di esercizio, e ciò accadrà proprio quando questo risulterà superiore al prezzo di mercato.

Banner Auto Image Banner 468 x 60


Il venditore di opzioni, siano esse call o put, rischia quindi perdite teoricamente illimitate.



.