Il giornale delle Associazioni

Il giornale delle Associazioni
Il giornale delle Associazioni

venerdì 7 novembre 2014

Assicurazioni RC Auto dirette e canale ordinario


di Alexis Bardi


Da circa 15 anni esiste un canale parallelo alle agenzie di assicurazione, per distribuire le polizze rcauto. La definizione tecnica è quella di assicurazione diretta.
Una Assicurazione diretta è un'assicurazione che vende i propri prodotti assicurativi senza l'ausilio delle agenzie, ma tramite canali diretti, come internet e telefono.
Una Assicurazione virtuale o assicurazione on line (termine più usato a livello pubblicitario perché più rassicurante, a volte viene anche usato il termine diretta) è una sotto specie delle assicurazioni dirette.
Assicurazione diretta ed assicurazione virtuale sono oggi sinonimi ed esprimono la vendita tramite prevalente tramite il canale internet. Rispetto agli altri paesi d’ Europa, come sempre, l’ italia si posiziona come fanalino di coda con percentuali che sfiorano il 30% rispetto a paesi come l’ inghilterra.
Tuttavia anche le assicurazioni dirette oggi possono essere intermediate dagli 'aggregatori di assicurazioni', broker on line che sono tra strumenti di distribuzione e leve di marketing e pubblicità per le compagnie. Si differenziano dal comparatore di assicurazioni che solitamente è una entità esterna alle compagnie assicurative e svolge attività di confronto tra le stesse senza influire in alcun modo sulle polizze da generare. Grazie alla massiccia campagna promozionale che è stata sviluppata negli ultimi anni, in particolar modo dai comparatori, la percentuale della distribuzione è cresciuto dal 6% a quasi un 18%. Mi permetto di esprimere un grande rammarico per questa percentuale così bassa, l’ elevata qualità delle polizze vendute attraverso questi canali distributivi non ha niente da invidiare a quelle ordinarie. Se proprio da buon italiano devo muovere una critica costruttiva, inviterei queste società, a elaborare un rapporto un pò più “diretto” con il cliente, poichè ritengo che il mancato decollo di questa feta di mercato, è dettato principalmente dalla sfiducia nei confronti di un interlocutore














.